Minore Settima

È il minore
la congiunzione tra la sofferenza e la passione
che ci fa unire
che ci fa diventare un’unica missione
per qualche istante
e poi scomporre e lasciare di nuovo il senso di solitudine.
È la mia ossessione
non riesco a uscire da questa situazione
è tensione costante scaricata improvvisamente
esplosa come di un cannone che rintocca le ore
sono sotto casa tua 
ti sto chiamando
vorrei aprissi
ma non so dove sei
e non mi parlare
non riesco a pensare
non ti riesco a guardare
che ci sto a fare io qui?
sono sicuro che hai in testa un’altra persona
che ha un aspetto diverso 
e un carattere molto migliore del mio
non posso restare
devo andare via e lasciare il desiderio insoddisfatto
così che tu non mi riesca a lasciare
non mi puoi conoscere del tutto
questa non è casa tua
non puoi fare quello che vuoi
e non puoi dire tutto quello che pensi
questa passione e questa tensione
non sono cose su cui scherzare
tu credi di sapere di cosa stai parlando
ma proprio sul più bello
proprio al momento più intenso del nostro incontro
tu fuggirai.
e questa è la settima
la settima è l’intuizione
quella che ti guardo negli occhi
e tu mi guardi negli occhi
e dopo due istanti stiamo facendo all’amore
questa è la settima 
che è la certezza matematica che tu ci starai
questa è la settima
e la settima è la nota che si lascia andare
che sa sempre quale risposta dare
questa è la settima
e la settima si fa ascoltare
mi ha visto da lontano
e adesso non ti riesci a fermare
mi devi guardare, mi devi seguire
e io ti porto dove voglio io,
non sono fatto così veramente
non saprei cosa farmene di te
in qualsiasi altra occasione
ma la settima ha rintoccato
e io sono trasformato
come la luna piena 
adesso posso stregarti soltanto con poche parole
quelle con meno significato 
quelle che si dicono in ogni situazione
diventano morbi e non si riescono a dimenticare
e dopo la settima è arrivato il minore
e dopo il minore c’è sempre la fuga
e a volte torna la settima e si torna insieme
ma di solito è una cosa che non può durare.
come anche la notte, di fronte al giorno, si deve fermare.

Informazioni su Francesco Rigoni

Web Content Editor, Social Media Manager, Musicista, Insegnante di inglese, Autore. Vive a Torino.
Questa voce è stata pubblicata in Blog, esercizi, testi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...