Le pareti

Aspettare
Che la pioggia entri in casa
E faccia annerire le pareti
E lasciarle sbriciolare
E tornare a respirare
L’aria fresca della primavera
E viaggiare, e cercare un’altra casa
E rinnovare le radici
Ma non ti posso abbandonare
Non saprei che cosa fare
In questa solitudine nebbiosa
Da cui non si scorgono direzioni
Il mio traguardo è il mare

Informazioni su Francesco Rigoni

Web Content Editor, Social Media Manager, Musicista, Insegnante di inglese, Autore. Vive a Torino.
Questa voce è stata pubblicata in Blog, testi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...