Strade dissestate

Dove portano queste strade dissestate

Lunghe. Come le occhiate che ci siamo scambiati.
Ampie. Come le braccia spalancate prima di un abbraccio.
Silenziose. Come i baci che ci siamo reciprocamente rubati.
Fino all’orizzonte, arrivano, 
E si perdono,
Dietro la curva del mondo.
Saremo ancora insieme quando l’avrò raggiunta
O sarò accompagnato soltanto dal tuo ricordo?
E sarà un ricordo felice
O un lungo elenco
Delle cose che non sono andate bene?
Non ho portato con me una bilancia
Per pesare i tuoi sorrisi più brillanti
Con le tue arrabbiature più irritanti.
Per i giorni che ci spettano
Di percorrere queste strade dissestate
Insieme,
Ti prego dissetami 
Ancora e ancora
Con la tua energia inebriante.

Informazioni su Francesco Rigoni

Web Content Editor, Social Media Manager, Musicista, Insegnante di inglese, Autore. Vive a Torino.
Questa voce è stata pubblicata in Blog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...