Skype

ora,
da qualche mese
cerco di non fare una cosa:
di aprire skype.
tutte le volte che lo faccio
scorro l’elenco dei miei contatti
nella speranza di veder ricomparire il tuo nome
quando so bene che è impossibile
perché, quando tu hai deciso di sparire
io, per non essere da meno,
in termini di urbanità,
ti ho cancellata dalla lista.

ora,
siccome skype
è solo un software per computer
e la sua incidenza nella vita reale
è piuttosto limitata
lo uso sempre di meno
senonché, a volte,
lo apro per sbaglio
e altre volte lo faccio apposta,
per salutare qualche amico.

tuttavia,
non posso non prendere atto di questo piccolo evento
questo piccolo istante di profondo dispiacere
per guardarlo alla distanza
per sviluppare uno sguardo più ampio
che sappia raccogliere, con un’occhiata
tutte le briciole di questo duemilaquattordici
che, nella mia percezione,
sta già volgendo al termine.

e al nuovo anno manca pochissimo
è già quasi arrivato.

Informazioni su Francesco Rigoni

Web Content Editor, Social Media Manager, Musicista, Insegnante di inglese, Autore. Vive a Torino.
Questa voce è stata pubblicata in Blog, esercizi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...